Ana Hillar

Sun, 2020, gres, 128x35x35 cm (dettaglio)

Ana Hillar nasce a Santa Fé, Argentina, dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti si trasferisce a Faenza nel 1998.
Nel 2001 fu rivelata alla critica ceramica internazionale come vincitrice del Premio Faenza nella 52° edizione del Concorso Internazionale della Ceramica d’Arte.
Nel 2003 arriva la sua prima mostra personale in Italia: Humano, presso il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza. Da allora ha realizzato numerose mostre sia in Italia che all’estero, tra le quali possiamo ricordare:
Il colore interiore, a cura di M. Zauli, Galleria Facto, Montelupo Fiorentino (FI) 2019, European Ceramic, Art Avenue Gallery Taoxichuan, Jingdezhen, Cina 2018. Blanco dentro, personale a cura di Artealmonte, Palazzo del Monte di Pietà, Forlì (FC), Collect: Galleria MAdEINBRITALY, a cura di V. Emaldi, Londra e Gyeonggi International Ceramic Biennale Korea, a cura di I. Biolchini, Icheon, Korea nel 2017.
Vive e lavora e Faenza.

Sun, 2020, gres, 128x35x35 cm
Ago di sale, 2016
Ago di sale, 2016 (dettaglio)
Ago di sale, 2016
Las caricias no llegan al alma, 2020, terraglia ingobbiata smaltata, 12x15 cm
Las caricias no llegan al alma, 2020, terraglia ingobbiata smaltata, 12x15 cm
Black, 35x35 cm
Animal, smalto refrattario, 40x37x33 cm
Animal, smalto refrattario, 40x37x33 cm (dettaglio)
Inside White, 2017
Inside White, 2017
Italiano