Umberto Postal

American Express, 1991, 92x147 cm

Umberto Postal nasce a Trento nel 1949. Autodidatta si avvicina alla musica e all’arte verso la metà degli anni Sessanta. Risiede in Olanda dai 1970 al 1974, dove si avvicina alle esperienze psichedeliche e approfondisce il suo interesse per l’arte e prendendo i primi contatti con un ambiente artistico di livello internazionale. Tornato a Trento, si impegna nella ricerca fotografica e nell’arte multimediale, mantenendo vivi i contatti con i fermenti più innovativi dell’arte e della fotografia in Olanda, Germania, Svizzera. Comincia l’attività espositiva nel 1979. Dai primi anni Ottanta al 1985 lavora ripetutamente a New York. Partecipa al gruppo dei Nuovi Futuristi che si raccoglie intorno a Renato Barilli. Negli ultimi anni le sue opere hanno subito un processo di “raffreddamento” linguistico e sono approdate ad una nuova concettualizzazione vicina alle più attuali esperienze americane.

Arazzo, 1990, 132x140 cm
The House of Music, 1991, pannello luminoso, 80x80x8 cm
The Big Brother Global Village, 1995, scatole fluorescenti, 50x50x8 (l'una) cm
Italiano